Ulteriori informazioni

 

U CANNUNI ONLINE

  

U CANNUNI ONLINE

 

Contatto-Indirizzo mail

 

Saraceno onlie

 

Ulteriori informazioni

 

 

 

 
 
 

 

INCREDIBILE MA VERO - IL GOVERNO DERIDE I PENSIONATI. GLI AUMENTI? 50 CENT AL MESE. NON È UNA RIVALUTAZIONE MA UNA UMILIAZIONE
Fonte: ilgiornale.it - 21/10/2019
Gian Maria De Francesco
La rivalutazione degli assegni ha indignato i sindacati Quota 100 «salvata», ma dal 2022 si uscirà a 67 anni
Appena 50 centesimi lordi in più al mese, che netti diventano 40. All'anno poco più di 6 euro per 2,5 milioni di pensionati con un reddito lordo mensile tra 1.500 e 2.000 euro (per la precisione da 1.522 a 2.030 euro lordi).
È questo il peso della mini-rivalutazione (dal 97 al 100% dell'indicizzazione per i trattamenti tra 3 e 4 volte il minimo) sul quale sta lavorando il governo in vista della prossima legge di Bilancio. I calcoli sono stati effettuati dalla Spi-Cgil che non ha celato il proprio disappunto.

«Sono cifre irrisorie che non avranno alcun impatto significativo sui redditi da pensione», ha dichiarato il segretario generale del sindacato dei pensionati Cgil, Ivan Pedretti, aggiungendo che «si tratta praticamente di mezzo caffè al mese; messa così è una presa in giro». La manifestazione sulle pensioni indetta per il 16 novembre è il mezzo con il quale si vuole costringere Palazzo Chigi a trattare. «Al governo non abbiamo chiesto la luna - ha proseguito Pedretti - perché sappiamo in che condizioni versa il paese, ma dopo anni di tagli alle pensioni quello che ci propongono è offensivo e non risolve i problemi».

Vista l'esiguità degli importi, inoltre, non è da escludere il solito caos (giustificato) all'Inps, costretta poi a recuperare o a ricalcolare (meno sovente) gli importi erogati.
Non è sicuramente questo il piatto forte del capitolo previdenziale che è stato al centro dei vertici di maggioranza.   
Leggi articolo originale dalla fonte

 
Commenta/condividi questo articolo sulla nostre pagine fecebook:

U Cannuni online

 

Città di Mazzarino

 
 

 

   

 
 
 

© StudioGF Tutti i diritti sono riservati - Richiesta di rettifica - Cosa facciamoContatti